zamponi.jpg

Esordio da portiere a 58 anni

Da goleador a portiere: Claudio Andreozzi torna in campo a 58 anni

L’allenatore della Grottese si infila i guantoni e difende la sua porta

Non è mai troppo tardi per giocare a calcio e reinventarsi. Questo lo sa bene il cinquantottenne Claudio Andreozzi, tecnico della Grottese, che due giorni fa ha debuttato da portiere.

La storia di Andreozzi

Claudio Andreozzi è un ragazzo quando milita in diversi club di Serie D. Gioca da vero attaccante e segna un gran numero di reti.
Nella sua carriera c’è anche una piccola parentesi in Serie C con la maglia della Vis Pesaro ma poi, il brutto infortunio. Per Claudio il sogno di un futuro da calciatore sfuma e decide di appendere le scarpette al chiodo. Mai avrebbe pensato di doverle staccarle nuovamente da quella parete, dove le aveva lasciate colme di ricordi, gioia e lacrime. Andreozzi arriva a 58 anni e sceglie la strada di allenatore, attualmente della Grottese, nella Terza Categoria marchigiana.

Il ritorno in campo

E’ mercoledì 9 febbraio ed in programma c’è il recupero di Terza CategoriaGirone F, tra Ponzano Giberto e Grottese. Troppi indisponibili, sia per infortuni che per Covid e si pone un problema: la porta è scoperta. Andreozzi è sicuro della sua scelta, spolvera le sue scarpe, si infila i guantoni e scende in campo per difendere la sua porta. Subisce solamente tre gol, un numero sicuramente soddisfacente per un uomo non abituato a stare in mezzo ai pali e che non giocava da anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *