zamponi.jpg

La morte di Maradona continua a far discutere: le rivelazioni del legale dell’infermiera

Nuovi aggiornamenti sulla morte di Diego Armando Maradona. L’ex Pibe de Oro è deceduto in seguito ad un arresto cardiorespiratorio, solo qualche giorno prima era stato operato d’urgenza al cervello. Il mondo del calcio è rimasto sconvolto, Maradona è stato il più forte calciatore di tutti i tempi, ovviamente sono arrivati tantissimi messaggi di cordoglio, ma non sono mancate anche le offese ed i momenti di grande tensione con le accuse nei confronti del medico personale. E’ stata aperta un’indagine per provare a fare luce sugli ultimi giorni di vita di Maradona e proprio sulla morte dell’ex Napoli.Rodolfo Baque, avvocato di Dahiana Madrid, una delle infermiere di Maradona ha lanciato nuove acciuse: “il cuore di Maradona poteva resistere nella sua prima casa di Villa Fiorito oppure in un palazzo di Abu Dhabi. Ma non poteva resistere in quella casa e in quelle condizioni. I responsabili erano Luque e Cosachov. Maradona usava antidepressivi, che gli acceleravano il cuore, ma nessuno disponeva niente per abbassarlo”. 

Di Stefano Vitetta

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *