sponsor2.gifzamponi.jpg

Super Op, l’app che migliora l’allenamento

Postato in: Metodologia di allenamento |

La tecnologia digitale sta trovando nuove straordinarie applicazioni in campo biometrico, che promettono di rivoluzionare le tecniche d’allenamento.

Un medico dello sport, il prof. Marco De Angelis ha sviluppato un sistema di monitoraggio real time, in grado di quantificare il carico d’allenamento giornaliero che uno sportivo può sopportare.

Il sistema si chiama Super Op, abbreviazione di Supercompensation Optimizer (http://www.super-op.com/it/). Si tratta di uno sfigmomanometro ultrasottile che viene applicato al polso dell’atleta ed è collegato via bluetooth ad un’applicazione scaricata sullo smartphone. Misurando la frequenza cardiaca e la pressione, l’app indica il carico d’allenamento sopportabile, in base al principio fondamentale della supercompensazione.

La supercompensazione è un modello teorico che descrive i processi d’adattamento dell’organismo in seguito all’allenamento. Super Op è così in grado di indicare la quantità d’allenamento ottimale, per stimolare al meglio l’allenamento del fisico, senza costringere lo sportivo a sforzi inutili.

Si tratta della solita trovata pubblicitaria? Decisamente no: dal 2010, Super Op è già usato in via sperimentale dalla nazionale cinese di marcia. Dopo l’introduzione del sistema biometrico, la squadra è stata in grado di migliorare le sue prestazioni, riportando importantissime vittorie. S. B.

I commenti sono chiusi.