zamponi.jpg

Alcolici ed assembramenti nei luoghi della movida

Postato in: Blog Nobestemmia.it, News |

Covid a Napoli, alcolici ed assembramenti nei luoghi della movida nonostante le ordinanze: «I ragazzi continuano a bere come se nulla fosse»
Non è cambiato nulla nei luoghi simbolo della movida partenopea. Spritz, birre e drink, continuano ad essere consumati tra centinaia di giovani assembrati in strada. Piazza Bellini, in barba alle ordinanze anti contagio emanate del presidente della regione Vincenzo De Luca, viene presa d’assalto come se nulla fosse. Non ci sono distanze e non ci sono mascherine. Solo tanti alcolici. Le notti all’insegna dei divertimenti proseguono senza tregua e sotto gli occhi di tutti. Soprattutto di chi, già prima della pandemia, denunciava le condizioni di invivibilità generate dal frastuono dei giovani in zona.
«Non c’è pace – afferma il presidente del Comitato Vivibilità Cittadina Gennaro Esposito – ed ora non c’è neanche sicurezza. Vediamo quanto sia facile eludere i controlli e contravvenire alle ordinanze, come se tutto fosse normale. Tra questi giovani nessuno indossa la mascherina e tutti bevono. Non ci sono distanze e tutti sono incuranti del picco di contagi che stiamo affrontando. I residenti, già presi in ostaggio precedentemente dalla movida selvaggia, ora sono in trappola. Hanno paura ad affacciarsi e non riescono più ad uscire. Ci sono anziani che devono riguardarsi dal pericolo del contagio che qui è qualcosa di incredibilmente reale. Ci sono assembramenti ad ogni angolo e gli alcolici continuano ad essere venduti, senza che nessuno intervenga».
Proprio per questo motivo, i membri del comitato nelle ultime ore, hanno inviato mail e segnalazioni video alle forze dell’ordine. Ma non solo. Sono state decine, nel corso di quest’ultima notte, le chiamate ai Carabinieri che purtroppo non hanno sortito l’effetto desiderato.
«Abbiamo chiamato più volte il 112 – continua Esposito – per segnalare quanto vedevamo dai balconi degli appartamenti in piazza. Purtroppo però i ragazzi hanno continuato a comportarsi in maniera irresponsabile sino a tarda notte. Ma la cosa peggiore è che tra loro continuavano a girare alcolici come se tutto fosse normale. Bisogna intervenire ora più di prima perchè adesso il pericolo è serio. Non si possono più consentire – da parte di nessuno – comportamenti irresponsabili e dannosi per tutti. E’ necessario mettere un freno una volta e per tutte a questo insopportabile menefreghismo».

I commenti sono chiusi.