Grottese Scuola Calcio 2015/16: Un nuovo ambizioso progetto giovanile insieme al Chievo Verona

Postato in: News |

La Grottese Scuola Calcio è pronta ai nastri di partenza per una nuova grande stagione a livello giovanile, piena zeppa di novità!

Il 2015 ripartirà con una grandissima opportunità per tutti i nostri ragazzi, grazie all’affiliazione stipulata quest’estate con la società di serie A Chievo Verona, un accordo fondamentale, che garantirà tutto il supporto necessario alla nostra società ed ai nostri giovani calciatori, con frequenti visite sul campo e la supervisione e formazione continua da parte di professionisti di Serie A al nostro staff tecnico.

Se vuoi che tuo figlio cresca e venga educato in ambiente sportivo sano e di altissimo livello, costantemente seguito da uno staff tecnico di altissimo valore, allora vai sul nostro sito www.grottese.it e scopri tutti i dettagli sulla nostra organizzazione e su come iscriverlo alla Grottese Scuola Calcio.

Qui troverai, infatti, responsabili diretti del Chievo Verona che visiteranno la nostra struttura una volta al mese, organizzando sedute di allenamento per i ragazzi ai massimi livelli.
Tutto i nostri allenatori avranno la possibilità di formarsi direttamente nelle sedi di allenamento del Chievo Verona, assistendo a sedute organizzate da veri tecnici professionisti di serie A.

Inoltre, ci sarà la possibilità per tutti i ragazzi della nostra Scuola Calcio di assistere gratuitamente a tutte le gare interne di serie A del Chievo Verona, anche contro squadre blasonate come Juventus, Milan o Inter!
Una rivoluzione che coinvolgerà l’intera nostra organizzazione e staff tecnico.

Staff tecnico che si arricchisce di una pedina fondamentale, l’amico Stefano Grilli, ex portiere professionista, con alle spalle oltre 600 partite di serie C e una carriera di preparatore anche in serie A, che, oltre ad essere impegnato con la Union Calcio come responsabile della categoria esordienti, grazie ad un accordo tra le due società, che da tempo collaborano fra loro, si occuperà da quest’anno dei nostri giovanissimi calciatori della categoria pulcini 2005-06-07, oltre che di tutta la nostra schiera di portieri, dai più giovani fino alla prima squadra.

Il settore giovanile vedrà poi anche Michele Moscetta (allenatore Uefa B, anche lui ex calciatore professionista, militante per diverse stagioni in serie C) nel ruolo di responsabile tecnico dell’intera nostra Scuola Calcio e di allenatore della categoria Giovanissimi.

Confermato poi per il secondo anno consecutivo anche Mister Antonio Galdo (Allenatore Uefa B, ex calciatore professionista, specialista in ambito rieducativo e maestro della coordinazione), alla guida della categoria Piccoli Amici.
Uno staff altamente qualificato, che verrà ulteriormente formato e supportato da una società di livello assoluto, tra le più importanti ed organizzate in Italia, come quella del Chievo Verona.

Competenze, staff tecnico e 3 strutture all’avanguardia per la pratica dell’attività sportiva, che solo pochissimi settori giovanili della zona possono assicurare.

Due campi di Calcio a 11 in erba naturale in condizione assolutamente perfette, l’A. Picchi e il Valenti, un campo di Calcio a 8 in erba sintetica, per assicurare gli allenamenti anche in condizioni climatiche avverse…

A disposizione delle famiglie, come ogni anno, anche il servizio bus, per risolvere ogni problema logistico e di orari legato al trasporto dei propri figli agli allenamenti. Un autista che si occuperà di portare i ragazzi al campo e riportarli, in totale sicurezza, raggiungibile al cellulare in qualsiasi momento.

E ultimissima ma importantissima novità, visto che il calcio non è uno sport per ricchi e che la nostra società deve avere anche una funzione sociale per il territorio, abbiamo concesso la possibilità di iscrizione GRATIS a tutti quei bambini e ragazzi con famiglie in difficoltà e che abbiano un ISEE* inferiore a 5.000 euro.

Oltre alla novità ISEE, abbiamo cercato, per chiunque deciderà di iscriversi, di contenere al minimo i costi, prevedendo condizioni di pagamento favorevoli per chi ne volesse usufruire.
Per tutti (vecchi iscritti e nuovi) il costo d’iscrizione sarà di 260€, prezzo comprensivo anche del Kit d’allenamento griffato Chievo Verona!

Ci sarà anche la possibilità di pagare più comodamente in due rate da 130 € ognuna, mentre chi sceglierà di pagare in un’unica soluzione si vedrà scontato il prezzo di 20€, pagando 240€ anziché 260€.
Sarà previsto anche uno sconto del 50% sull’iscrizione di un secondo figlio, che pagherà dunque la metà.

Quanto fin qui descritto è stato fortemente voluto dall’intera dirigenza della Grottese Calcio, al fine di garantire a tutti i nostri ragazzi di poter sviluppare al massimo le loro potenzialità e migliorare costantemente, non dimenticando MAI come il calcio sia prima di tutto un gioco, un divertimento ed anche un fondamentale strumento di educazione e di contrasto alla devianza giovanile verso problemi gravi quali alcol, droga e delinquenza!

E allora… cosa aspetti???

Diventa protagonista, insieme al tuo bambino o al tuo ragazzo, di questa grande avventura e di questo ambizioso progetto, iscrivilo subito alla Grottese Scuola Calcio.

Per tutte le ulteriori info sulla Grottese Scuola Calcio 2015/16 vai sul nostro sito www.grottese.it, oppure telefona al nostro responsabile tecnico Michele Moscetta (Tel. 345-7253592) o, ancora, puoi recarti presso la segreteria del campo A. Picchi tutti i pomeriggi dalle ore 15,00 alle ore 20,00.

img-grottese.jpg

Comments Off

‘Neknomination’, i ragazzi di oggi si sfidano a bere alcolici online!

Postato in: Blog Nobestemmia.it |

Oggi poniamo l’attenzione su questo deprecabile utilizzo del web legato ad alcol e giovani…
E’ altissima la percentuale di gradimento tra i giovani alla sfida nota come “il cocktail con Internet”, che poi sfocia nella “neknomination”, molto diffusa anche tra i giovanissimi.

Si tratta di una gara a chi beve di più e più rapidamente davanti ad una telecamera. Il filmato viene quindi postato sul social network4rt5, dando così il via alla nomination: cioè la chiamata verso altri tre ragazzi/e che, entro 24 ore, sono invitati ad accettare la sfida. Se non lo faranno, incorreranno in una “multa” : pagare da bere agli altri (rigorosamente sostanze alcoliche), oppure essere derisi dal pubblico della Rete”

Ma web o non web, abbiamo l’obbligo di denunciare come l’Italia sia la Nazione europea più precoce nel consumo alcoolico. Altro che adolescenti. La nostra media scende ora ai 12 anni. Siamo ormai al confine con l’infanzia. Sta nascendo una generazione chimica che costruisce relazioni, emozioni, sensazioni sulle sostanze, oltre che sul web.

Comments Off