Ahi Ahi Ahi… Sturaro e Neymar, due pessimi esempi per i nostri ragazzi!

Postato in: Blog Nobestemmia.it |

Due situazioni diverse (sicuramente più grave l’atteggiamento del fuoriclasse brasiliano), ma entrambe da condannare. Le vicende di Sturaro e Neymar (punite severamente e giustamente) non potevano passare inosservate in questo blog, che mira a fare dello sport ‘pulito’ uno dei traini principali nella vita sociale dei nostri ragazzi.
Due episodi che non possono essere tollerati, in primis perchè hanno come protagonisti due calciatori di fama internazionale, secondo perchè avvenute in diretta nazionale ed internazionale, di fronte agli occhi di milioni di spettatori.
La giovane età dei due calciatori non può essere una scusante, quando ci si trova di fronte a certi palcoscenici e riflettori, si diventa esempio per milioni di ragazzini che cercano di emulare ogni giorno le gesta dei loro campioni preferiti. E questo nel bene e nel male…
Per questo abbiamo voluto condannare gli atteggiamenti sbagliati di questi due campioni, invitando tutti gli addetti ai lavori del mondo dello sport a fare lo stesso con i propri ragazzi.

Comments Off

Alcool e giovani, gli ultimi preoccupanti dati

Postato in: Blog Nobestemmia.it |

Gli ultimi preoccupanti dati aggiornati che testimoniano il degrado sociale dei nostri giovani e il loro sempre più stretto rapporto con l’alcol.
Sono più di di 8,5 milioni di italiani che consumano alcol in modo eccessivo. Preoccupano soprattutto gli adolescenti trai gli 11 e i 17 anni, che per legge non dovrebbero neanche consumare bevande alcoliche.
Negli ultimi dieci anni molti italiani hanno cambiato il comportamento del consumo dell’alcol: è sempre meno diffusa l’abitudine di bere i vini nell’ora del pasto (anche se persiste tra adulti e anziani), mentre si consolida il consumo occasionale e fuori pasto.
Nel 2013 il 63,9% degli italiani (pari a 34,6 milioni di persone) ha consumato almeno una bevanda alcolica, e il consumo fuori pasto ha riguardato 14 milioni di persone.
In Italia bevono quotidianamente 12,3 milioni di persone.Tuttavia in Europa l’italia è tra i paesi con meno consumo complessivo di alcol. Il consumo annuo di alcol in Italia è di 6,10 litri.
Secondo me l’alcol non è una cosa brutta se si beve con moderazione e con cautela, ma lo diventa se chi beve sviluppa una dipendenza, ovviamente: l’alcolismo è senza dubbio uno dei problemi sociali più preoccupanti in varie parti del mondo. Oltre tutto un alcolizzato al volante può creare grossi pericoli al prossimo (e anche a se stesso) oppure può creare una rissa improvvisa in un locale, e in entrambi i casi potrebbe causare danni permanenti alle persone che hanno avuto la sfortuna di incrociare la sua strada.

Comments Off